Università di San Marino e Confindustria insieme a Parma

Descrivere l’attuale situazione in Italia rispetto alla trasformazione digitale dei processi manifatturieri e analizzare gli strumenti necessari per accelerare il processo di innovazione, soprattutto per le piccole e medie imprese: un confronto tra le attività messe in campo a livello pubblico e le strategie dell’Unione Europea e nazionali volte a favorire i passaggi coinvolti. Saranno questi gli obiettivi del workshop “Accelerare il percorso di trasformazione digitale del settore manifatturiero italiano” che prenderà il via venerdì alle ore 9.30 (Padiglione 7 sala B), organizzato dall’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, Confindustria Servizi Innovativi e Unione Parmense degli Industriali nella cornice del MECSPE, la fiera internazionale delle tecnologie per l’innovazione che si svolgerà alle Fiere di Parma dal 17 al 19 marzo. Fra i temi in agenda, ambiti come il Cloud, Internet of Things e i Big Data, dai quali si partirà per poi riflettere sul ruolo pubblico nelle politiche volte alla definizione di un quadro normativo idoneo all’integrazione dei processi dell’industria digitalizzata, prestando attenzione a questioni sociali e strutturali come la sicurezza informatica dei flussi digitali e la protezione dei dati. Ad aprire i lavori Alberto Figna, Presidente dell’Unione Parmense degli Industriali, cui seguiranno gli interventi di Gianni Potti, Vice presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Khalil Rouhana, Direttore della Directorate Digital Content and Cognitive System della Commissione Europea, Giuseppe Padula, delegato all’innovazione dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, Gianluigi Viscardi, Presidente del Cluster Fabbrica Intelligente, Daniele Vacchi, segretario dell’associazione Emilia-Romagna Advanced Mechanics and Industrial Automation Technology.  L’iniziativa si caratterizza come momento ideale per discutere della situazione attuale e delle misure rapide da adottare per favorire la maturità digitale delle aziende, con un focus sulle dinamiche che stanno rivoluzionando l’assetto produttivo tradizionale in Europa, creando contemporaneamente opportunità e grandi sfide.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *