Parte il 23 aprile a Rimini la Biennale del Disegno

Ventisette  mostre allestite dal 23 aprile al 10 luglio in altrettanti luoghi dedicati all’arte, pubblici e privati, che trasformeranno per due mesi la città di Rimini nella capitale del Disegno.

L’Italia è una delle patrie storiche del disegno, di certo quella che ne ha esaltato ed esteso gli orizzonti di bellezza e significato elevandolo a disciplina autonoma, dopo essere stato un’arte nell’arte. Anche in questa seconda edizione la Biennale proporrà eventi che ruoteranno attorno al tema del disegno come elemento e mezzo fondante, pratica e disciplina che attraversa trasversalmente l’arte. Pittura e scultura, architettura e design, illustrazione e grafica, cinema d’animazione, cinema e storyboard, musica e teatro, scenografia, graphic design, fumetto, musica, scrittura convergono e si diramano da un mezzo espressivo costitutivo, il disegno.

Saranno circa duemila i disegni di artisti di fama, dal secolo XVI alla contemporaneità, provenienti da importanti collezioni private italiane e straniere e da prestigiose raccolte pubbliche che confluiranno in questa importante kermesse che vedrà la città di Rimini protagonista di una iniziativa in Italia unica nel suo genere. A partire dal 23 aprile apriranno i battenti ben 27 mostre nei luoghi istituzionali a partire dal Museo della Città Luigi Tonini, Far, Palazzo del Podestà, Foyer del Teatro Galli, Istituto musicale Lettimi, Castel Sismondo, Oratorio di San Girolamo.

Sarà attivo anche in questa edizione il Circuito open, partner della Biennale del Disegno, con mostre in librerie, negozi di antiquariato, gallerie d’arte. Matite attive anche per Cantiere Disegno con quaranta artisti che animeranno le oltre quaranta stanze dell’Ala Nuova del Museo, già ex ospedale cittadino.

In questo contesto, data la natura diffusa della mostra capillarmente distribuita nella città, si potranno scoprire gli scorci più importanti di una Rimini profondamente legata alla storia e alle arti, grazie anche ai pacchetti soggiorno proposti dagli operatori turistici (www.riminireservation.it/). Passeggiando a piedi, respirando l’odore del mare, gustando i profumi del risveglio della natura e recuperando quell’andamento lento necessario per godere di un percorso che si snoda tra palazzi storici, piazze antiche, strade e vicoli suggestivi di una Rimini città d’arte e di cultura millenaria tutta da scoprire.

Info www.biennaledisegnorimini.it

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *