Droga nei container per il pesce: 18 arresti

La Guardia di Finanza ha eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare, sgominando un’organizzazione transnazionale dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti dal Sud America per mezzo di container frigo per il pesce. Sono stati impegnati oltre cento finanzieri del comando provinciale della Finanza di Bologna, con la collaborazione dei colleghi di Ravenna, Rimini, Forlì-Cesena, Modena e Treviso; le ordinanze sono state eseguite in Emilia-Romagna e in Veneto.     L’operazione, durata circa due anni, è stata coordinata dai Pm Stefano Orsi e Roberto Ceroni della Dda di Bologna (Gip Domenico Panza). Il capo dell’organizzazione – secondo gli investigatori – sarebbe un uomo di Cesena, titolare di un’attività nel settore del ‘commercio all’ingrosso di prodotti surgelati’; oltre a lui le ordinanze hanno riguardato 14 emiliano-romagnoli e un campano, due colombiani e due calabresi, in contatto con narcotrafficanti del Sud America e uomini vicini alla ‘Ndrangheta. Lo riferisce l’Ansa.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *