Banca di San Marino, raccolta oltre 1,6 miliardi

Raccolta totale oltre 1,6 miliardi di euro, aumenta la raccolta da sammarinesi; in utile di oltre 4 milioni la gestione caratteristica lorda; Banca di San Marino si conferma la banca con piu’ patrimonio in Repubblica

Sabato 28 maggio 2016 gli azionisti della Banca di San Marino, riuniti in assemblea presso la Sala Conferenze dell’Ente Cassa di Faetano, hanno approvato il bilancio 2015 che, si è dimostrato in linea con le aspettative di sviluppo del Piano Strategico 2015/2017. Un obiettivo raggiunto che conferma la solidità e la trasparenza di Banca di San Marino, nonché la validità delle sue scelte, suffragate dalle linee guida indicate dal Fondo Monetario Internazionale e dai maggiori organismi mondiali.

Le parole del Presidente Fausto Mularoni fotografano in modo puntuale l’operato della Banca: “Nel 2015 abbiamo deciso di cambiare, intraprendendo un nuovo percorso. Oggi siamo perfettamente in linea con i risultati attesi. Il mondo sta cambiando a una velocità molto elevata. Non possiamo e non vogliamo restare fermi. Abbiamo scelto di cambiare per rivedere il modello di banca che non sarà più quello precedente.” Con lo sguardo rivolto al futuro e con l’obiettivo di rispondere più velocemente e in maniera più efficiente ai clienti, nel 2015 la Banca ha scelto infatti di sposare la filosofia del cambiamento consapevole, che ha come sua espressione più evidente la creazione di unità altamente specializzate, ovvero le Divisioni interne Leasing, Private, Corporate e NPL.

Per ampliare ulteriormente i prodotti e i servizi della Banca è stato firmato inoltre un significativo accordo con Zurich, leader del settore assicurativo: così è nata BSM Assicura, un’agenzia assicurativa dedicata e un servizio di consulenza personalizzato nelle filiali della banca. In altre parole, la protezione intelligente di Zurich pensata appositamente per San Marino e i suoi abitanti.

In riferimento ai numeri che si evincono dal bilancio 2015, la Banca è convinta di aver intrapreso un percorso utile alla propria ristrutturazione. L’attività è terminata con un importante miglioramento del risultato d’esercizio, + 69% rispetto al 2014, mentre il disavanzo si è assestato attorno ai 16 milioni di Euro. Il risultato lordo di gestione si conferma positivo: il segno + è seguito infatti da oltre 4 milioni di Euro, in linea con le previsioni: un risultato più che buono data la complessa situazione del mercato.
La conferma della solidità di Banca di San Marino viene dai principali indicatori: il coefficiente di solvibilità (Total Capital Ratio) si attesta al 15,21%, ben al di sopra del valore minimo regolamentare (11%), ancora più elevato il Tier 1 Capital Ratio che raggiunge il 17,44%.
Nonostante il periodo di recessione, Banca di San Marino si conferma la banca del paese maggiormente patrimonializzata.

Infine, con la crescita dell’utilizzo di servizi online di Internet Banking e la App BSM Mobile unita al dialogo costante tramite i nuovi servizi di Social Network, che da subito hanno incontrato il favore dei correntisti, Banca di San Marino ha scelto di razionalizzare il numero delle proprie filiali: un passo importante lungo la strada di un nuovo e solido modello di Banca, aperto al cambiamento per guardare al futuro con serenità e correre al passo coi tempi.

L’aumento della raccolta, sia diretta, sia indiretta, da parte dei Sammarinesi, testimonia ancora una volta la relazione consolidata con i clienti del Titano e la conferma della loro rinnovata fiducia nei confronti della Banca

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *