Tenta di violentare la ex in mezzo alla strada, arrestato

Arresto per violenza sessuale, eseguito dagli agenti della polizia di Stato, nei confronti di un 50enne riminese che da tempo perseguitava la sua ex compagna, una donna di 32 anni di nazionalità russa, e lunedì ha tentato di violentare in mezzo alla strada, nella zona di Marina Centro a Rimini. La scena non è passata inosservata e alcuni passanti hanno lanciato l’allarme al 113. Quando i poliziotti sono intervenuti i due hanno fornito versioni completamente opposte: lui ha detto che tra loro era scoppiato un semplice diverbio mentre la donna ha spiegato che la storia tra loro era già finita a maggio ma lui continuava a infastidirla, verbalmente e fisicamente. Già più di una volta, secondo la testimonianza della donna, l’ex compagno l’aveva aspettava fuori dalla struttura alberghiera dove risiede e poi l’aveva seguita. Così come successo lunedì nella tarda mattinata. Il 50enne ha “intercettato” la ex in viale Regina Elena e l’ha avvicinata iniziando metterle le mani addosso e palpeggiarla nelle parti intime. Lei è riuscita a divincolarsi e rifugiarsi in un negozio. I passanti nel frattempo avevano allertato la polizia che ha rintracciato e arrestato il 50enne con l’accusa di violenza sessuale. La donna, dopo essere stata visitata al pronto soccorso dell’ospedali Infermi di Rimini è stata accompagnata in una struttura protetta. Per il questore di Rimini Maurizio Improta la vicenda «pone all’attenzione ancora una volta la necessità che le vittime di comportamenti possessivi o violenti, ma anche chi di tali comportamenti è a conoscenza, di contattare immediatamente le forze dell’ordine, che dispongono degli strumenti operativi e giuridici idonei a neutralizzare la minaccia».

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *