Basket, una calda estate per le Nazionali

La Federazione Sammarinese Pallacanestro ha presentato le Nazionali impegnate nei Campionati Europei di categoria. La Nazionale Senior di coach Sergio Del Bianco sarà impegnata in Moldova dal 28 giugno al 3 luglio dopo un anno di assenza dalla kermesse continentale: al di là del risultato sul campo il Torneo rappresenta la giusta occasione per preparare i Giochi dei Piccoli Stati, che San Marino ospiterà nel 2017, e per integrare i nuovi innesti, tra cui spicca il centro Matteo Botteghi, reduce dal campionato di Serie B a Santarcangelo. «Sono già sei settimane che ci alleniamo intensamente – ha spiegato coach Del Bianco – e faremo tutto il possibile per giocare un buon europeo, pur non conoscendo bene, cosa difficile a questi livelli, il valore effettivo degli avversari. Il nostro obiettivo principale sarà valutare il livello di crescita del gruppo per i Giochi del prossimo anno. La squadra dovrà fare della coesione, della cattiveria agonistica e dell’organizzazione il proprio punto di forza, perché incontreremo avversari fisicamente più forti ed esperti. Il fatto che si giochi in Moldova, poi, è un’assoluta novità, che rende molto intrigante la partecipazione a questo Torneo». La Nazionale Under 16 di coach Stefano Rossini, sarà l’ultima a scendere in campo, a Cipro dal 17 al 24 luglio: «Ancor più che a livello senior – ha detto il Presidente della FSP Damiano Battistini – l’obiettivo a livello giovanile è di veder crescere i nostri ragazzi. Impossibile avere prospettive, perché non esiste scouting con ragazzi così giovani: il vero valore delle squadre lo scopriremo sul campo». La parola è poi passata a coach Rossini: «Sono grato alla Federazione per avermi concesso nuovamente l’opportunità di allenare una Nazionale giovanile. Siamo campioni in carica U16 Division C, ma di quella squadra sono rimasti solo quattro giocatori e solo uno (Pietro Ugolini) lo scorso anno aveva un ruolo di primo piano. Integreremo il gruppo con ragazzi più giovani, forse anche dei 2002, perché nell’interesse della FSP dobbiamo portare la squadra più competitiva possibile per rappresentare il nostro paese nel migliore dei modi e fare bella figura. Certamente il risultato sul campo fa piacere ma, sia che arriviamo primi, sia che arriviamo ultimi, l’obiettivo principale è la maturazione dei nostri giocatori. Vogliamo uscire dal Torneo con la consapevolezza di essere migliorati». Buona ultima la Nazionale U18 di coach Luca Liberti, impegnata in casa dall’8 al 15 luglio. «Quest’ anno abbiamo provato l’all in – ha rivelato il Presidente Battistini -, presentando la candidatura per tutti e tre i campionati continentali. L’assegnazione del Torneo U18 dimostra quanto la FIBA tenga in considerazione il nostro lavoro degli anni passati. Organizzeremo certamente un bell’evento, perché abbiamo la giusta esperienza e uno staff e dei volontari ponti a dare il massimo».

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *