Futuro dell’Aaslp: l’Usl chiede un tavolo di confronto

bg3

Conclusa la prima fase di confronto per il Testo unico delle normative contrattuali per i salariati dell’Aaslp, l’Unione sammarinese dei lavoratori (Usl) ritiene che sia giunto il momento di definire un progetto strutturale finalizzato allo sviluppo delle attività produttive. “Un progetto che tenga conto dell’importanza della funzione sociale svolta fino ad oggi dall’azienda, stabilisca quali settori si intendono sviluppare e determini un futuro certo per i lavoratori, valorizzandone la crescita professionale”. L’Usl sottolinea: “Non accettiamo di trasformare un’azienda pubblica che si è sempre distinta per la sua connotazione sociale, senza un vero e attivo coinvolgimento dei lavoratori nel progetto riorganizzativo. Riteniamo che discutere solo di taglio dei costi senza considerare gli sprechi, non effettuare il fabbisogno del personale in quanto l’indirizzo è quello di andare verso una specie di stazione appaltante senza capire quali vantaggi possa portare in termini di servizi alla cittadinanza, non sia una procedura costruttiva”. Tale scenario è stato oggetto di dibattito nell’assemblea di giovedì 14 luglio con i salariati Aaslp, Cons, Multieventi Sport Domus e Ugraa. L’Usl, su mandato dei lavoratori, chiede un incontro ai Segretari di Stato competenti, al fine di aprire quanto prima un tavolo di confronto per fare chiarezza sul futuro dell’Aaslp.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *