La Brexit “brucia” 764mila euro del fondo pensioni

pensioni

Una “minusvalenza” pari a 764mila euro su un totale di 10 milioni di euro. Ammonta a tanto la performance negativa di uno dei fondi in cui sono investiti i capitali del Fondo Pensioni Iss di San Marino.

Intanto il, Consiglio per la previdenza ha deciso di investire altri 40 milioni del fondo del primo pilastro in tre fondi del gruppo Quercus relativi alle energie rinnovabili.
In particolare già eseguiti al 30 giugno, bonifici per 18 milioni. Nello specifico e una volta completato l’investimento, il Fondo Pensioni Iss, avvrà investito 13 milioni nel fondo “Quercus Italian PV”, altrettanti nel fondo “Quercus Italian Wind” e 14 nel fondo “Quercus European Renewables”.
La decisione è stata presa dal Consiglio per la Previdenza dell’8 giugno scorso dopo una esposizione dell’amministratore delegato e del presidente del gruppo Quercus, rispettivamente Diego Biasi e Vito Gamberale, su proposta del consulente del Consiglio per la Previdenza, il sammarinese Ivan Simetovic.
L’impegno avrà un “orizzonte temporale” si legge nel verbale del Consiglio per la previdenza di 10-12 anni o al essere un investimento “verde eco-sostenibile”.

Intanto altri 10 milioni dei fondi pensioni, investiti questa volta nel fondo “Privium Select – kokomo global quant fund” stanno registrando una perdita del 7,64 e quindi pari a 764mila euro.
A spiegarlo, rispondendo a una interpellanza dei consiglieri Elena Tonnini e Luca Lazzari è la segreteria di Stato alla Sicurezza sociale.
Si legge infatti nella risposta all’interpellanza fornita dal segretario Francesco Mussoni che “dal 1 dicembre 2015 al 30 giugno 2016 il fondo ha evidenziato una performance engativa del 7,64% ini gran parte attribuibile all’impatto dell’esito del referendum sulla Brexit”.
“Il risultato di gestione dell’investimento – prosegue la risposta all’interpellanza – è ad oggi un risultato negativo, non soddisfacente in assoluto, ma con un impatto relativo sul pratrimonio del Fondo pensioni trascurabile, avendovi investito una quota minima del patrimonio, in ottica di diversificazione del rischio”.
Il fondo pensioni Iss ammonta infatti a circa 400 miloni di euro, nella grande maggioranza investiti nelle banche sammarinesi.

F.C.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *