Rallylegend anche in futuro: le parti lese sostengono la manifestazione

Dagli avvocati che rappresentano la quasi totalità delle parti lese nell’incidente avvenuto durante il Rallylegend, arriva il sostegno, per conto di alcuni loro assistiti, al prosieguo, anche nei prossimi anni, di tale manifestazione.

Gli avvocati Achille Campagna ed Elia Fabbri in una nota, parlano dell’incontro avvenuto con il segretario di Stato al Turismo Teodoro Lonfernini riportando la “volontà, auspicio e desiderio” dei loro assistiti affinché “la manifestazione denominata ‘Rally Legend’ possa proseguire e riproporsi negli anni futuri, nonostante l’immensa tragedia che li ha colpiti. Così avrebbe voluto – proseguono – il signor Enrico Anselmino, non vi sono dubbi, come tutta la sua famiglia, da sempre grandissimi appassionati di rally e presenti sin dalla prima edizione. L’auspicio rimane, seppur consapevoli dell’importanza della sicurezza e dei progressi che essa dovrà necessariamente compiere nelle prossime edizioni, al fine di precludere, per quanto possibile, nuove simili tragedie”.

Sull’incontro di lunedì tra la signora Braccini Cristina, figlia di Maria Grazie Agnella, ricoverata in terapia intensiva al Bufalini di Cesena, che, assieme ai suoi legali e ad alcuni familiari, ha incontrato il segretario di Stato Lonfernini, il Campagna e Fabbri spiegano che dalla segreteria di Stato è stata espressa “vicinanza personale, sincera ed istituzionale, alla famiglia, garantendo altresì la massima attenzione sulla vicenda da parte dello Stato, pronto a valutare anche una possibile misura economica per far fronte alla grave contingenza che si è creata”.

“Nelle parole del segretario Lonfernini – concludono gli avvocati – leggiamo un messaggio di grande responsabilità e ciò ci consente di  intravedere, seppur nel dolore che mai potrà essere colmato, un modus di affrontare la situazione tale da garantire quell’equità istituzionale che i nostri assistiti meritano a pieno titolo”.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *