Ricorso dei professionisti contro la finanziaria

crediti, stipendi

Continua anche oggi e domani la raccolta firme promossa da avvocati e commercialisti sammarinesi per il ricorso “di iniziativa popolare per la verifica di legittimità degli artt. 39 e 40 della Legge n.144/2016 (Legge Finanziaria)”. Nello specifico si tratta degli articoli che hanno modificato e inasprito gli aspetti relativi alla responsabilità dei professionisti e degli esponenti di società (amministratori, Cda, ecc…) in caso di dissesti sui quali siano attivate azioni di responsabilità.

Modifiche che per i professionisti “calpestano i più elementari principi di legalità (uguaglianza, certezza del diritto, irretroattività delle norme) e violano pertanto  gli articoli 4, 10 e 15 della Dichiarazione dei diritti dei cittadini e dei principi fondamentali dell’ordinamento sammarinese, contenuta nella Legge 8 luglio 1974 n.59, come modificata dalle leggi costituzionali successive, nonché l’articolo 6, § 1 e il Protocollo I, della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, riconosciuta dall’art. 1, comma 3, della succitata Dichiarazione”.

Di qui l’incarico al Prof. Franco Mastragostino e all’avvocato Maria Selva di portare avanti il  ricorso.

Sono 12 i notai che hanno dato la loro disponibilità per l’autentica delle firme di chi sostiene il ricorso (Amici Alfredo; Andriani Elisa; Burzoni Simona; Bugli Paride e Saraceni Guido; Ercolani Tania; Fabbri Elia; Lonfernini Anna Maria e Cenni Debora; Micheloni Manuel e Cherubini Daniele; Vaglio Alberto), e sono anche stati istituiti dei punti di raccolta firme, oggi presso il Tribunale di San Marino (Sala Avvocati 1° piano) in orari di ufficio sia mattina che pomeriggio, domani dalle 9:00 alle 10:30 nella Sede di OSLA e sempre domani dalle 17 alle 21 alla Sala Montelupo di Domagnano.

 

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *