Incontro governo-Csu sull’assestamento di bilancio, il sindacato chiede più garanzie sui fondi pensione

pensionati soldi banche

Questa mattina una delegazione del Congresso di Stato ha incontrato la Centrale Sindacale Unitaria per avviare il confronto sulla definizione del progetto di legge per l’assestamento di bilancio per l’esercizio 2017.

L’incontro si è incentrato sull’illustrazione dei dati di bilancio predisposti dopo una serie di approfondimenti tecnici svolti dal Dipartimento Finanze che ha coinvolto i Dipartimenti dell’Amministrazione e gli Enti Pubblici.

Il Congresso di Stato registra la preoccupazione manifestata dalla CSU sulla condizione del settore bancario e in particolare sullo stato dei fondi pensione e sulle ipotesi di interventi per garantire gli investimenti dei fondi stessi.

A tale aspetto si aggiunge la richiesta della CSU di conoscere il perimetro dell’intervento pubblico rispetto alle contingenti criticità presenti in alcuni istituti di credito, valutando l’impatto di ogni eventuale decisione sul bilancio dello Stato per l’esercizio 2017.

Il governo ha preso atto delle ragionevoli considerazioni espresse dalla CSU, sulle quali svolgerà degli approfondimenti legali per capire se le proposte avanzate dalle organizzazioni sindacali possano essere sviluppate anche nel progetto di legge di assestamento.

Il Congresso di Stato ha evidenziato come i dati della manovra di assestamento di bilancio partono da una riduzione stimata del disavanzo di oltre 6 milioni di euro, elemento sul quale il governo sta elaborando delle proposte per ridurre ulteriormente il disavanzo.

Gli incontri continueranno nei prossimi giorni con le organizzazioni datoriali – sindacali e forze politiche.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *