Polo della Moda, Borletti: “L’asse San Marino-Rimini tornerà a essere centrale”

20170912_123712
Il “più importante investimento estero in Repubblica” pari a circa 150 milioni di euro sarà da volano anche per far tornare “centrale in regione l’asse San Marino – Rimini”.
Ad assicurarlo Maurizio Borletti, di Borletti Group, alla conferenza  stampa di presentazione della partnership con la Aedes, società quotata in borsa, nella costruzione di “The Market”, il Polo della Moda.
Con la firma di questa mattina entra quindi nella compagine della società di realizzazione del Polo una delle imprese leader in Italia e con oltre 100 anni di storia: la Aedes SIIQ. Si tratta di una società quotata in borsa e che entra nel polo della moda di San Marino con una partecipazione che arriverà al 40%.
D’altronde l’interesse per un outlet in “zona” l’ha confermato anche l’amministratore delegato di Aedes, Giuseppe Roveda: “Cercavamo già una realtà sulla Riviera per un outlet e abbiamo quindi analizzato subito con interesse l’opportunità del progetto a San Marino”.
Per Roveda, “Se l’outlet avrà successo come ritengo che sia, contribuirà allo sviluppo economico del territorio non solo come attività diretta ma anche con l’indotto. D’altronde come società noi guardiamo a investimenti a lungo termine, non di certo a quelli a scopo speculativo.
Borletti ha ricordato come l’accordo con Aedes prevede un investimento significativo nella società di sviluppo e gestione di “The Market” e questo “istituzionalizza – ha spiegato – ancora di più il progetto caratterizzato da una politica di investimento immobiliare di lungo termine e dimostra ancora una volta quanto il progetto sia serio e preso in considerazione anche al di fuori della Repubblica”.
“Mi auguro che l’asse San Marino – Rimini – ha concluso il fondatore del Gruppo Borletti – ridiventi l’asse centrale della Regione. Lo è stato in passato e lo dimostra l’importanza che ha avuto l’aeroporto per certe destinazioni. Ci auguriamo che questa iniziativa possa cementare questo elemento di centralità aiutando l’aeroporto e l’asse San Marino – Rimini a riprendere la leadership che si meritano”.
Nessuna anticipazione invece sul fronte delle firme e dei marchi che faranno parte delle boutique all’interno del Polo della Moda.
“Abbiamo già sottoscritto lettere di impegno – ha concluso Luca De Ambrosis, fondatore della DEA Real Estate – con aziende premium e di alta gamma, ma anche più accessibili, che raggiungono quasi il 70% degli spazi allocati. Arriveremo presto al 100% ma abbiamo anche aziende lasciate in stand by o alle quali abbiamo detto no, perchè questo è un progetto ambizioso. Siamo molto soddisfatti di come sta procedendo”.
Frac

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *