Continua la raccolta firme del sindacato contro i agli ai dipendenti PA

central square san marino

Si conclude il prossimo mercoledì 20 dicembre la raccolta firme “IO FIRMO E TU”, promossa dalle Federazioni Pubblico Impiego di CSdL e CDLS contro tutti i prelievi forzosi effettuati, negli anni, a scapito dei dipendenti pubblici. Invitiamo dunque tutte le persone interessate ad aderire a questa raccolta firme, a recarsi presso gli uffici della CSU.

La petizione, che volge verso le 1.500 firme, è stata per le due Federazioni un’occasione di confronto con i dipendenti del settore e per affrontare alcuni temi dettati dal particolare periodo dell’anno che vede, appunto, la presentazione in Consiglio Grande e Generale della legge di bilancio previsionale 2018.

Gran parte dei motivi di insoddisfazione raccolti dai funzionari sindacali, riguardano i mancati controlli fiscali che permettono ad alcune categorie di eludere se non di evadere totalmente o quasi il fisco. In tale contesto ogni politica di appesantimento fiscale per i lavoratori dipendenti risulta, ovviamente, ancora più sgradita.

Ulteriori preoccupazioni dei dipendenti riguardano le richieste di maggiore efficienza dei servizi e maggiore flessibilità rispetto ad orari ed organizzazione del lavoro, a fronte però di mansionari sempre più generici e di un numero di dipendenti sempre più basso; gli ultimi dati, infatti, parlano di 3.600 dipendenti, contro gli oltre 4.000 di poco tempo fa. Va poi considerato che da ormai 6 anni non vi è più stato un rinnovo contrattuale, e che dal 2010 non vi sono stati più aumenti economici.

La raccolta firma ha rappresentato solo un punto di partenza per un confronto sempre più stretto con i dipendenti pubblici, settore nel quale saranno promosse ulteriori occasioni di confronto, discussione e proposta, già a partire da gennaio prossimo.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *