Calcio donne, l’Academy vince e convince

academy donne 2017

La prima delle «otto finali» prospettate da Fulvia Dulbecco a margine dell’amichevole infrasettimanale con la VCU è stata superata di slancio dalla San Marino Academy, che fra le mura amiche dell’ ”Ezio Conti” di Dogana liquida per 3-0 le altoatesine dell’Unterland Damen.

Era la partita del ritorno in campo di Simona Cimatti dopo la squalifica rimediata a Jesi. Ed è proprio la numero 19 biancoazzurra, nelle primissime battute di gara, ad offrire a Mastrovincenzo l’opportunità di concludere in porta dal limite dell’area, ma il destro della compagna di reparto sorvola la traversa.

La risposta delle altoatesine è in un colpo di testa di Peer, nato sugli sviluppi di un calcio di punizione, che Giorgi neutralizza rifugiandosi in angolo.

Al 17’ altra ottima intesa Cimatti-Mastrovincenzo: la prima apre la strada alla seconda che in pallonetto supera il portiere ospite Larentis per la rete dell’1-0.

Due lunghe interruzioni del gioco dovute ad un infortunio del capitano ospite Turrini – colpita alla fronte in uno scontro fortuito con Paganelli e costretta a lasciare il campo sul finire di frazione – abbassano in modo esponenziale i ritmi della seconda parte del primo tempo.

Primo tempo che di fatto si chiude con un’occasione per parte: la prima è per Peer, fermata dall’uscita tempestiva di Giorgi, e la seconda per Vagnini, che non riesce a dare potenza e precisione al suo colpo di testa su traversone di Mastrovincenzo. Si va al riposo sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa le ospiti provano fin da subito a spingere  alla ricerca del pareggio, ma così facendo si espongono ai contropiede delle Titane. Come al 7’, quando Vagnini conclude con il piede “sbagliato” – il destro – una ripartenza gestita da Mastrovincenzo: la palla termina la sua corsa fuori dallo specchio della porta.

Dopo il mancino di Canini finito abbondantemente a lato, le ospiti si rivedono con la fuga di Ernandes sulla corsia sinistra: raggiunto il fondo, la numero 10 ospite cerca una compagna al centro dell’area, ma trova Montalti che spazza via il pallone.

La semplice gestione del minimo vantaggio non basta alla San Marino Academy, a cui serve un altro gol per facilitarsi il compito di condurre in porto una vittoria fondamentale per continuare la corsa al terzo posto. Il raddoppio arriva al 12’ ed è firmato ancora una volta da Gaia Mastrovincenzo, che vince un rimpallo al limite dell’area e dalla stessa posizione infila Larentis con un destro chirurgico nell’angolino basso.

Dopo aver firmato l’assist dell’1-0, Simona Cimatti prova a coronare la sua ottima gara – e il suo ritorno in campo – con una marcatura personale, ma al 20’ fa tutto bene eccetto il tiro, perchè il suo mancino sorvola di molto la porta difesa da Larentis.

Nella girandola dei cambi operati da Baschetti si rivede anche Fulvia Dulbecco, assente dal terreno di gioco in un incontro ufficiale dallo scorso 23 dicembre, data di San Marino Academy-Bologna e del suo infortunio alla caviglia. È lei a rilevare la grande protagonista di giornata, Gaia Mastrovincenzo, raggiunta nel frattempo nel tabellino marcatori da Costantini, che al 38’ infila la porta di Larentis direttamente da calcio di punizione.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *