Calcio, cambia il format di campionato e Coppa Titano

pallone-da-calcio-generica-grande

È stato un Comitato Federale ricco di tematiche quello che si è riunito ieri sera, alla Casa del Calcio, immediatamente dopo i sorteggi dei quarti di finale di Coppa Titano.

Il Presidente Federale Marco Tura ha informato i rappresentanti delle società affiliate alla FSGC presenti in platea a proposito della necessità –  emersa in un recente incontro a Zurigo fra i nostri dirigenti federali, la Fifa e la Uefa – di adeguare l’ordinamento sammarinese a quello dei massimi organi calcistici internazionali.

I lavori per rendere operativo il cambiamento sono in via di svolgimento e verranno scanditi da altri incontri in sede Uefa, Fifa e fra le Federazioni italiana e sammarinese.

Dopodichè, dal palco si è voltato pagina e si è passati ai nuovi format del Campionato Sammarinese e della Coppa Titano, illustrati ai presenti dal Segretario Generale Luigi Zafferani. I principi guida che li ispirano sono sostanzialmente due: la volontà di rendere interessante e combattuta la competizione fino alla sua fase conclusiva – prezioso alleato nella lotta al match-fixing – ed una meritocrazia più marcata. I due tornei verranno disputati nelle  nuove vesti già a  partire dalla prossima stagione.

Per quel che riguarda il Campionato, la nuova formula prevede una suddivisione in tre tranche: 1° Fase, 2° Fase e  Fase play-off. La prima fase sarà molto simile ai blocchi di partenza del campionato attuale: due gironi composti con il criterio vigente, quello che tiene conto del posizionamento delle squadre al termine della stagione regolare precedente. Ci saranno, però, soltanto gare di andata.

Terminata questa prima fase, ne inizierà una seconda (con punteggi azzerati), sempre a gironi. Che saranno due e saranno composti nella seguente maniera: le prime quattro squadre di ciascun girone precedente andranno a formare il cosiddetto Q1; le restanti 7, invece, faranno parte del Q2.

In questa fase si giocheranno sia le gare di andata che quelle di ritorno, e la qualificazione ai play-off verrà disciplinata nella seguente maniera: ad accedere alla fase successiva sarannno le prime sei classificate del Q1 e le prime due del Q2. I play-off prevederanno un tabellone “tennistico” che partirà dai quarti di finale: ci saranno gare di andata e ritorno e anche la cosiddetta “finalina” per il 3° e 4° posto.

È una maggiore snellezza, invece, il principio chiave seguito nel tracciare il nuovo format della Coppa Titano. Gli impegni della Nations League e delle qualificazioni ai prossimi Europei, infatti, impongono una formula più veloce. Non ci sarà più la fase a gironi ma direttamente gli ottavi di finale.

La squadra vincitrice dell’edizione precedente, invece, salterà un turno e inizierà il suo percorso ai quarti di finale. Sarà testa di serie, ma non sarà l’unica: anche altre tre squadre, elette sulla base del ranking, godranno di questo titolo. Gli abbinamenti degli ottavi di finale saranno decretati tramite sorteggio.

Ma in serata si è parlato anche di calcio mercato. Nello specifico, l’oggetto del dibattito sono stati i confini temporali della finestra estiva. La proposta federale è quella di anticipare – di due settimane o più – l’attuale data di inizio del mercato estivo, in maniera da rendere più agevoli le operazioni per le squadre impegnate nelle competizioni europee.

Resta inteso che le 12 settimane di durata obbligatoria non muterebbero, pertanto ad un inizio anticipato corrisponderebbe anche una chiusura anticipata. Non cambia il criterio secondo il quale ogni giocatore, nell’arco della medesima stagione, può essere trasferito non più di tre volte e in non più di due squadre diverse.

Tanta carne al fuoco, insomma, in una serata dove ampio spazio è stato dedicato alle richieste di chiarimenti da parte degli esponenti dei club presenti in sala. Non poche nemmeno le proposte avanzate da questi ultimi. Quanto ai format della Coppa Titano e del Campionato, le nuove vesti dei due tornei hanno incontrato il generale apprezzamento della sala.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *