Subbuglio nel Partito socialista, si dimettono in cinque

tardiva soddisfazione

Tensioni e agitazione all’interno del Partito socialista sammarinese.

Nella direzione di martedì sera infatti, si è consumato uno scontro che ha visto alla fine dimettersi dalla direzione, ma non al momento dal partito, di 5 membri.

Pomo del contendere, il percorso di avvicinamento con Movimento Democratico – San Marino insieme.

I cinque dimissionari infatti, premono per accelerare questo processo e imputano all’attuale direzione un atteggiamento “ambiguo”, dove da un lato si favorirebbe il dialogo, mentre dall’altro verrebbero compiuti passi in direzione opposta.

Di qui la decisione da parte di alcuni esponenti, sostenuti anche da altri aderenti al partito, di dimettersi dalla direzione.

Altri sviluppi potrebbero aversi nei prossimi giorni dato che già si sarebbe tenuto anche un incontro tra qualcuno dei dimissionari, esponenti di MD-Si e anche esponenti del PSD.

Va ricordato che una cosa simile è già accaduta nel Psd dove addirittura alcuni esponenti compreso il capogruppo in Consiglio, si sono dimessi dal partito. In questo caso, tuttavia, chi se ne è andato è contrario al percorso di avvicinamento con Md-Si, nel PS chi si è dimesso dalla direzione è invece favorevole a questo percorso.

Frac

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *