Sequestro di fuochi d’artificio da parte della Guardia di Rocca

La Guardia di Rocca, distaccamento di Dogana, comunica che, nel pomeriggio del 31 dicembre dello scorso anno, i militari che svolgevano attività di pattugliamento hanno scoperto la vendita di fuochi d’artificio, non autorizzata, presso un negozio al dettaglio della Repubblica ed hanno per questo proceduto al sequestro di un ingente quantitativo di articoli pirotecnici con classificazioni il cui commercio è consentito alle sole armerie.

Sequestro per il quale l’Autorità Giudiziaria ha disposto la convalida nell’odierna giornata.

L’attività che ha permesso l’operazione è sorta nel momento in cui una nostra pattuglia si è insospettita nel vedere un cliente uscire dal negozio in questione che aveva con sé una borsa dalla quale fuoriusciva la parte inferiore di un particolare fuoco d’artificio. 

Le conseguenti iniziative sono state quindi intraprese dall’informazione che, quell’attività, stava vendendo articoli pirotecnici in violazione delle prescrizioni vigenti in materia.

In considerazione della predetta ipotesi, con le garanzie di legge, i militari sono intervenuti presso l’esercizio commerciale per procedere alla perquisizione dei locali. 

Quale esito ne è scaturito il ritrovamento di migliaia di articoli pirotecnici, per oltre quattrocento chilogrammi di peso e di categorie negoziabili solo presso le armerie, che dopo essere stati censiti sono stati posti a sequestro.

Anche a seguito di approfondimenti, tuttora in svolgimento, l’amministratore dell’attività è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per le violazioni al Codice Penale emerse dall’accertamento.”

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *