Avvocati di Guidi: “Giustizia è fatta”

Giustizia è fatta. Ci sia consentito usare una terminologia non forense, ma quella più efficace della lingua di tutti i giorni: il dott. Guidi è strainnocente. La sua totale estraneità ai fatti, la assoluta evanescenza delle accuse che gli erano state rivolte e ovviamente anche l’inesistenza di qualsiasi esigenza cautelare erano eclatanti e come tali sono state riconosciute e dichiarate dal Giudice delle Appellazioni.  Va da sé che, in una situazione del genere, abbia vissuto questo periodo con dolore e profonda sofferenza, come ogni persona innocente (a maggior ragione, se “strainnocente”) che si ritrovi al centro di accuse cui è estraneo e coinvolto in un procedimento che, dalla sera alla mattina, gli ha tolto tutto quello che aveva costruito con una vita di lavoro. Per fare un paragone letterario di immediata e proverbiale comprensione, egli ha vissuto questo periodo come se si fosse trovato in un incubo, con la stessa incredulità con cui Kafka racconta le surreali giornate di Josef K. Il dott. Guidi, proprio come il personaggio kafkiano, non riusciva neppure a capire quali fossero le concrete contestazioni che gli venivano mosse ed ha sempre proclamato con fermezza la propria innocenza. Siamo certi che si arriverà ad un’archiviazione totale di qualsiasi ipotesi accusatoria. Come abbiamo già detto, il dott. Guidi è strainnocente.

Massimo Dinoia, Fabio Federico, Gloria Giardi, Chiara Taddei

 

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *