La Gendarmeria li sorprende con la cocaina, un arresto e una denuncia

Il Reparto Operativo e di Polizia Giudiziaria della Gendarmeria, già da tempo è impegnato con i propri uomini ad eseguire un attento monitoraggio sul Territorio della Repubblica per combattere il fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Da qualche mese, l’attenzione dei militari operanti veniva rivolta ad una abitazione ubicata in territorio, dove all’interno di essa era stata notata la frequentazione per pochi minuti di alcuni soggetti. A seguito di indagini, si apprendeva che in detta abitazione risiedeva, un uomo di 45 anni circa, di origine albanese, coniugato con una cittadina sammarinese, già conosciuto alla Gendarmeria per i suoi trascorsi legati alla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La svolta alle indagini prendeva origine nella giornata del 18 di Marzo u.s., quando il personale del Reparto entrava in azione, fermando e controllando alcune persone. Successivamente veniva eseguita la perquisizione domiciliare, personale e veicolare che permettevano di rinvenire 21 dosi di Cocaina già pronte per lo spaccio. Al termine dell’attività lo stesso è stato associato al locale carcere, dove attualmente ancora è detenuto, nonché sono state deferite all’Autorità Giudiziaria altre due persone, un sammarinese ed uno italiano, per detenzione ed uso di sostanze stupefacenti. Le attività sono tutt’ora in corso e sono coordinate dal Commissario della Legge Avv. Antonella VOLPINARI. Altresì nel corso del mese di marzo u.s., è stata eseguita una ulteriore operazione il cui esito, ha permesso di denunciare all’Autorità Giudiziaria, un quarantenne sammarinese, anch’esso noto a questo Reparto, essendo stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina. Il personale della Gendarmeria continua nell’attività legata al contrasto dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, tenendo alta l’attenzione su questo fenomeno che coinvolge persone di qualsiasi età.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *