Le opposizioni replicano alla maggioranza

Il livore con cui Adesso.sm controbatte alle precisazioni del Consigliere Marco Gatti, il quale ribadisce che l’inclusione di San Marino nella lista di 12 Stati sotto stretta osservazione del Gruppo di Monitoraggio del Consiglio d’Europa, significa che nulla è a posto, conferma le nostre preoccupazioni e non aggiunge efficacia e credibilità alle argomentazioni portate.

Così una nota da parte delle opposizioni (PDCS – PSD – PS – RETE – MD ) che continua.

Anche noi gioiremmo se, a San Marino, giustizia e diritto trionfassero, ma ci è impossibile farlo di fronte alla prepotenza con cui si aggirano le leggi o quando esse vengono cambiate solo per un breve tempo, quello necessario per legittimare comportamenti o decisioni che le norme in vigore non consentirebbero.

È accaduto e sta accadendo sulla giustizia, è accaduto e sta accadendo sulle banche.

Crediamo sia difficile sostenere che si stiano facendo gli interessi del Paese; un Paese – e su ciò i cittadini sono ormai tutti concordi, alla luce dei risultati ottenuti in questi due anni, non ultima la questione “targhe” – che con questo modo di operare rischia veramente di ridursi ad un “cumulo di macerie”, a dispetto della propria storia millenaria.

Immediata anche la replica di Adesso.sm.

 

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *