Anche la Protezione Civile di San Marino a “EmergeRimini”

La Protezione Civile di San Marino ha partecipato alla 5° edizione di “EmergeRimini” del 13 e 14 aprile in p.le Boscovich a Rimini, manifestazione che ogni anno vede l’incontro tra la popolazione e le istituzioni di protezione civile, il volontariato e le forze dell’ordine.

Presenti all’inaugurazione dell’evento oltre alle numerose autorità di Rimini anche Paola Gazzolo, Assessore alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna della Regione Emilia Romagna, il direttore dell’Agenzia regionale Maurizio Mainetti ed il direttore del Dipartimento Territorio di San Marino Eleonora Guidi.

La resilienza è stato il tema di questa edizione, argomento trattato nei diversi incontri pubblici in programma.

Numerose le esercitazioni svolte nell’arco delle due giornate, occasione di addestramento per gli enti preposti e i volontari che si sono misurati nei più svariati scenari di soccorso, dall’intervento SAR in mare aperto, con impiego di elicotteri dell’esercito militare e motovedetta della Capitaneria di Porto e Guardia di Finanza, alle dimostrazioni scenari a terra, con spegnimento incendi, soccorso alpino su parete artificiale, ricerca di persone scomparse con unità cinofile, realizzazione di arginature e uso di idrovore per il rischio idraulico.

Nell’area espositiva le organizzazioni di protezione civile, le forze dell’ordine e le associazioni di volontariato hanno spiegato ai ragazzi delle scuole e al numeroso pubblico i più efficaci comportamenti di autoprotezione, sia come prevenzione che come reazione alle emergenze in atto, relativamente ai principali rischi (rischio incendio, terremoto, rischio idrogeologico)

.

I rappresentanti del Servizio Protezione Civile di San Marino erano presenti nello stand del Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, assieme all’Ufficio unico del Sistema di allertamento (UUSA), per promuovere il nuovo portale del Sistema di allertamento per il rischio meteo-idrogeologco idraulico e informare i cittadini su come interpretare le allerte di diverso grado ed assumere i comportamenti più adeguati in funzione dell’intensità dei fenomeni.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *