Poste, massiccia adesione allo sciopero della CSU che continua per tutta la settimana

Ha riscosso una massiccia adesione lo sciopero dei dipendenti delle poste iniziato nella giornata di lunedì; in particolare, tra gli addetti postali l’adesione è stata di circa il 95%. Gli scioperi proseguiranno per tutta la settimana, fino a venerdì 17 maggio compreso.

Per oggi alle 14.30 – se non verrà ulteriormente rimandato – è in programma un incontro tra Sindacato e Governo. Il Sindacato auspica che possano scaturire risultati apprezzabili rispetto alla richiesta dei lavoratori e della CSU di ritirare il Decreto n. 60/2019, che inserisce all’interno delle Poste il contratto privato dei servizi, a cui sono obbligati a sottostare i precari e i futuri assunti; l’obiettivo è riportare un unico contratto di lavoro (pubblico) per tutti i dipendenti delle poste, evitando qualunque differenziazione normativa ed economica tra lavoratori che svolgono le stesse mansioni.

Altra importante richiesta è l’apertura della trattativa sui temi della riorganizzazione degli orari degli uffici e la revisione delle zone postali, rispetto ai quali non c’è stata nessuna comunicazione né trattativa.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *