Under 21: oggi Grecia-San Marino

Nel tardo pomeriggio di ieri, la Nazionale Under 21 ha preso visione e contatto con il terreno di gioco che oggi ospiterà la sfida con la Grecia, quello dello stadio Goergios Kamaras di Atene. Fabrizio Costantini ne ha naturalmente approfittato anche per un ripasso pratico degli ultimi dettagli in vista della seconda partita del biennio, di pochissimo distante rispetto alla gara con la Lituania, vero e proprio debutto dei Biancoazzurrini nel percorso verso Euro 2021. Grecia che peraltro ha fatto parte del girone di San Marino anche nelle ultime qualificazioni europee.

“Nell’ultimo biennio la Grecia non si è qualificata alle fasi finali per un nonnulla. – ricorda il CT Costantini – Hanno confermato l’allenatore e sono sicuro faranno di tutto per iniziare al meglio il loro percorso. Nella scorsa esperienza è stata la squadra che più mi ha impressionato assieme alla Croazia. Ha dimostrato di essere davvero forte, specialmente in casa. Domani metterò in campo una squadra diversa rispetto a quella che ha affrontato la Lituania. Non cambierà la voglia dei ragazzi di fare bene, di questo sono certo, ma muterà qualcosa dal punto di vista fisico e tecnico. Ma al di là di questo, servirà davvero tanta voglia di far bene, perchè questa è una di quelle partite in cui il coefficiente di difficoltà è altissimo.”

Consapevole della difficoltà della sfida, ma impaziente di affrontarla, anche l’attaccante David Tomassini: “Come abbiamo potuto appurare negli ultimi allenamenti, il mister sta puntando sulla nostra fame agonistica. Conosciamo la Grecia: è una squadra che non ti lascia respirare, che concede pochi spazi e che cerca sempre la profondità. Abbiamo cominciato a pensare a questa sfida subito dopo quella con la Lituania. Siamo sicuri che faremo una buona prestazione perché la mentalità è quella giusta. Siamo pronti e non vediamo l’ora che venga domani per giocare questa gara. Il caldo potrebbe essere un fattore, è vero, però io credo che possa influire solo fino ad un certo punto. Dobbiamo pensare a noi e stare concentrati fino alla fine. Riguardando la partita con la Lituania abbiamo visto che, se vogliamo, possiamo gestire il possesso palla con una certa tranquillità. Spero che anche domani riusciremo ad essere bravi sotto questo aspetto, però sappiamo bene che sarà molto dura.”

Nel programma di oggi, oltre all’allenamento di rifinitura, anche una sessione video ed una passeggiata in mezzo alle bellezze storico-artistiche della città, su tutte quelle della famosa Acropoli. Quanto a domani, la gara prenderà il via alle 19:00 locali, le 18:00 italiane.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *