GdR denuncia 53enne italiano per possesso di armi e targhe contraffatte

“La Guardia di Rocca, dopo avere conseguito in data odierna la convalida da parte del Commissario della legge Giudice Inquirente a quanto posto a sequestro lo scorso mercoledì 17 luglio, comunica di avere denunciato in stato di libertà nello stesso giorno il  cittadino italiano D.P.L., cinquantatreenne,originario del Molise, contestandogli la contraffazione di targhe, l’omissione di cautele nella custodia di armi, la mancata copertura assicurativa dell’autovettura in uso.

L’operazione aveva inizio nel mattino del giorno in argomento, quando, durante la perlustrazione dell’area di Falciano da parte di una pattuglia della Guardia di Rocca, essa focalizzava la propria attenzione su di una LANCIA YPSILON senza nessuno a bordo, con targhe italiane apparentemente autentiche, posteggiata ai margini di una pubblica via.

Durante attenta verifica i militari accertavano che dette targhe erano contraffatte e, tra l’altro, non rispondenti alla marca e modello dell’auto in questione. Inoltre rinvenivano, all’interno dell’abitacolo, un’arma di ridotta potenzialità non idoneamente custodita. Detto materiale, veicolo compreso, veniva subito posto a sequestro. Della medesima autovettura si scopriva inoltre essere oggetto di appropriazione indebita, in Italia.

Previe attività di ricerca, durate alcune ore, l’utilizzatore della LANCIA YPSILON veniva individuato all’interno di un’abitazione del luogo in quanto ospite. Pertanto egli veniva accompagnato presso la sede del Distaccamento di Dogana per essere poi interrogato, con le garanzie di legge. Alle contestazioni a lui rivolte, il D.P.L., pluripregiudicato per misfatti di truffa, ammetteva gli addebiti e poi rilasciato al termine degli adempimenti.

Gli approfondimenti del caso sono ancora in corso.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *