Samoline continua a vincere

San Marino, 27 settembre 2019. Dopo aver partecipato da protagonista al progetto #RideOnColors, che ha catturato una platea televisiva di 1,2 miliardi di persone con le immagini multicolore del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini al Misano World Circuit, Samoline vince ancora. Giunge al traguardo un percorso durato due anni, compiuto dal laboratorio R&D di Colsam al fianco degli ingegneri FIA, e ora Samoline è ufficialmente la prima pittura al mondo omologata FIA, Fédération Internationale de l’Automobile. Il prestigioso riconoscimento si aggiunge a quello ottenuto nel 2000 da FIM, Fédération Internationale de Motocyclisme.
“Samoline – afferma Benedetta Masi, CEO Colsam – fin dalla sua nascita ha definito lo standard di sicurezza per cordoli e vie di fuga dei circuiti. Unico nel suo genere, Samoline garantisce lo stesso grip dell’asfalto in ogni condizione metereologica. La sicurezza e l’affidabilità sono le caratteristiche fondamentali richieste a questo genere di prodotti. E se c’è sicurezza, c’è più velocità e più spettacolo. L’abbiamo visto a Misano dove, grazie all’intuizione dei promotori del Gran Premio e all’estro del designer Aldo Drudi, Samoline garantisce le massime performance e diventa la soluzione per esaltare i brand che vogliono farsi notare in maniera innovativa. Ora siamo pronti a dipingere nuovi percorsi nei 50 tracciati del mondo con cui collaboriamo e ad aprire a nuovi mercati per coinvolgere tutti i circuiti internazionali”

Giuseppe Muscioni, progettista di circuiti internazionali dagli anni 70, componente decano della Commissione Circuiti di FIA e rappresentante di San Marino nella commissione Circuiti e sicurezza, esprime soddisfazione: “Ringrazio a nome di FIA e FAMS (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) tutto lo staff tecnico di Colorificio Sammarinese per la qualità della collaborazione fornita.
Per FIA la sicurezza ha assunto un rilievo dominante a partire dal 1978 quando Jean Marie Balestre ha costituito la Commissione circuiti e sicurezza aprendo di fatto all’introduzione di nuovi materiali e soluzioni per le vetture e a nuovi dispositivi di sicurezza passiva sui circuiti.
Con l’omologazione e la certificazione di Samoline oggi disponiamo di un riferimento preciso e indiscutibilmente Samoline rappresenta, nel suo ambito, un ‘faro’ anche per il mondo della Formula 1”.
Elena Minelli, direttore tecnico Colsam precisa: “Colorificio Sammarinese, grazie all’esperienza pluriennale sviluppata con Samoline nei circuiti più importanti del MotoGP, è stata coinvolta da subito nella valutazione del nuovo standard FIA dedicato alle pitture per circuiti automobilistici. Un lungo lavoro di ricerca e test che ha coinvolto i tecnici del laboratorio Colsam e che approda nel 2019 al ‘FIA STANDARD 3503-2019 Paints for Motor Racing Circuits’, lo standard che sarà applicato ai circuiti di tutto il mondo e che garantirà le stesse proprietà in tutte le condizioni ambientali. Questo standard, che della vernice valuta la visibilità, la rispondenza colore, la sua resistenza allo scivolamento anche su bagnato, entra a pieno titolo nel mondo FIA, vicino alle omologazioni per caschi, cinture, vetture, ecc.”.

Infine Elisa Fabbri, referente commerciale di Samoline, racconta l’orgoglio di un territorio che si affaccia alla notorietà mondiale: “Samoline rappresenta una delle più importanti eccellenze Colsam e connette la Repubblica di San Marino al resto del mondo: dall’Islanda, al Brasile, dall’Inghilterra all’Australia fino al Giappone. Sono fiera di poter rispondere in maniera concreta alle richieste di clienti esigenti presidiando la promessa dell’azienda di consegne tempestive, corrispondenza delle tinte e qualità del prodotto. Samoline è amato nel mondo perché è facile da applicare, personalizzabile in tanti colori e trasforma la pista in un capolavoro che non smette di stupire”.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *