Grande risposta dei cittadini per l’iniziativa #movember

Sta riscuotendo un grande risultato in sensibilizzazione dei cittadini l’iniziativa del #movember 2019, la campagna internazionale di prevenzione contro il tumore alla prostata, a cui l’Istituto per la Sicurezza Sociale ha aderito per il secondo anno, con il sostegno della Segreteria di Stato alla Sanità e in collaborazione con l’Associazione Oncologica Sammarinese e il gruppo Movember San Marino.

Per la campagna di quest’anno, l’ISS, tramite l’Urologia, ha attivato quattro sedute ambulatoriali aggiuntive in tutti i mercoledì del mese per un totale di 48 accessi al di fuori delle ordinarie liste d’attesa. Tali sedute sono state riempite in pochi giorni.

Si ricorda tuttavia che, proprio per effetto della Campagna di informazione, il cui scopo è sensibilizzare i cittadini maschi a fare prevenzione mediante la visita urologia e la misurazione del PSA (antigene prostatico specifico), è possibile chiedere al proprio medico curante la visita urologica e il PSA e poi prenotarli tramite il CUP.

Si ricorda inoltre, che l’esame prostatico è consigliato dai 50 anni d’età (45 anni in caso di familiarità positiva). Il carcinoma prostatico infatti risulta anche a San Marino la prima patologia per insorgenza nei maschi con un’incidenza di circa 20 nuovi casi all’anno. Sono 43 i pazienti in cura negli ultimi tre anni dalla UOS Oncologia dell’Ospedale di Stato, a cui si aggiungono i 16 casi dei primi nove mesi del 2019. Sono inoltre 13 i pazienti in assistenza domiciliare infermieristica seguiti dell’AOS.

In occasione della campagna per il #movember, è stato predisposto anche un punto informativo in Ospedale per la mattina del 20 novembre, dove volontari saranno disponibili per fornire informazioni e dove sarà distribuito il braccialetto promozionale del Movember.

#movember @issrsm

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *