In 400 applaudono la Fondazione Renata Tebaldi a Roma

Grande successo di pubblico e di critica per la giornata di studi che si è svolta ieri Domenica 1 dicembre nel nome di Renata Tebaldi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma per l’evento che la Fondazione Renata Tebaldi ha organizzato nella capitale insieme all’Accademia stessa.

La conferenza della mattina ha visto il confronto fra 4 illustri relatori: due esponenti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Michele dall’Ongaro, Presidente e Sovrintendente, e Annalisa Bini, Accademico, che hanno raccontato non solo la storia di Renata Tebaldi in e con l’Accademia, ma hanno anche dato uno spaccato della cultura musicale dell’epoca. Al loro fianco Niksa Simetovic, Presidente della Fondazione Renata Tebaldi, ed il soprano Elizabeth Norberg-Schulz, socio onorario, che ha incantato la platea raccontando un suo ricordo personale: quei 12 minuti di attesa dietro al sipario al Metropolitan di New York quando il pubblico in delirio aveva accolto l’ingresso in sala di Renata Tebaldi, acclamando l’artista che da 20 anni mancava da quel Teatro ma che evidentemente ne era ancora protagonista.

E ancora ricordi del passato nel video esclusivo realizzato da RAI Teche in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia anche grazie alla concessione di alcune immagini da parte del Teatro alla Scala: la voce d’angelo risuona ancora fra le pareti del Santa Cecilia, le immagini scorrono sul video così come le lacrime di molti ospiti in platea, commossi perché toccati nel vivo dei ricordi giovanili, come la grandissima Chiara Taigi, ospite della Fondazione.

E se la mattina è stata dedicato al passato, il pomeriggio ha guardato al futuro. Sono state le voci di giovani promesse del Renata Tebaldi International Voice Competition a rendere “Omaggio a Renata” nel concerto che ha visto oltre 400 persone riempire di applausi la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica.
Incantevoli Benedetta Torre, soprano, Vittoriana De Amicis, soprano ed Eve-Maud Hubeaux, mezzosoprano. Si sono esibite accompagnate al pianoforte dal M° Otello Visconti ricordando non solo Renata Tebaldi nel 15° anniversario della scomparsa dell’artista, ma anche il concorso che le ha viste giovani protagoniste.
L’evento, che ha ricevuto anche la Medaglia del Presidente della Repubblica italiana, prestigioso riconoscimento dell’apprezzamento di Sergio Mattarella, vanta anche il patrocinio del Comune di Roma e della Regione Lazio oltre che quello del Parlamento Europeo.

Diversi i diplomatici in platea anche grazie al supporto dell’Ambasciata di San Marino in Italia e dell’Ambasciata di San Marino presso la Santa Sede. Un pubblico internazionale quindi per la tappa capitolina delle celebrazioni del 15esimo anniversario della scomparsa di Renata Tebaldi e di vita della Fondazione da lei autorizzata; il cartellone di eventi proseguirà a Milano con l’ultimo appuntamento in calendario: il 19 dicembre al Teatro alla Scala.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *