Spettatori di Walter Gasperoni

Sarà presentata mercoledì 11 dicembre alle ore 18 presso il Grand Hotel di San Marino la cartella di Natale Soroptimist contenente la riproduzione di un acquerello, realizzato e donato al Club dall’artista sammarinese Walter Gasperoni.
Il nome di Gasperoni, presente in molte mostre personali e collettive a San Marino e fuori, è legato, fra l’altro, agli affreschi delle sale di Palazzo Mercuri, realizzati a fine anni Ottanta; ultimamente ha curato un progetto espositivo tenutosi a Palazzo Pergami Belluzzi dall’11 ottobre 2018 al 18 febbraio 2019, Il monte Titano nella fiaba, in cui hanno esposto anche i pittori Vittorio d’Augusta e Massimo Pulini. L’acquerello, cui Gasperoni ha dato il titolo di Spettatori, si inserisce in particolare nella tematica specifica di quell’esposizione e più in generale nella poetica dell’artista che parla di memorie mai sconfitte, di ricordi atavici e sogni fanciulleschi, di mondi privati dove abitano figure danzanti, giocolieri e intrattenitori, amanti e viaggiatori melanconici, spiriti felliniani e schegge fiabesche…[Gianluca Marziani, critico e curatore d’arte]…L’arte di Gasperoni sembra voler fare emergere quanto di fantastico, sognante, fanciullesco c’è in tutti noi; forme che ricordano un mondo poetico, ingenuo, legato all’infanzia che richiama sensazioni dimenticate in un percorso fantastico di grande suggestione [da W. Gasperoni. Disegni, 1960-2004]. Ed è lo stesso artista a confessare le fantasie e i richiami all’infanzia: Avendo il privilegio di osservare giorno per giorno il monte, sono maturate in me visioni e storie possedute fin dalla più tenera età. Così anche questi Spettatori, figure sfigurate o macchie figurate non si sa, stanno lì ad evocare speranze, ad osservare quel che avviene, è avvenuto o avverrà, in una sorta di fanciullesca attesa.

A presentare l’acquerello di Gasperoni sarà il pittore e storico dell’arte, Massimo Pulini, titolare della cattedra di pittura presso l’Accademia di Belle arti di Bologna, già assessore alla cultura e all’identità dei luoghi del Comune di Rimini.

La cartella con la riproduzione dell’opera sarà messa in vendita dal Soroptimist Club che ne destinerà il ricavato ai suoi progetti di solidarietà.

La cittadinanza è invitata a partecipare

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *