YOG 2020: Tamagnini chiude l’Olimpiade con un 35° posto nello slalom

Lo slalom speciale in programma oggi sulla pista di Les Diablerets ha chiuso la partecipazione di Alberto Tamagnini ai Giochi Olimpici Giovanili di Losanna. Dopo il buon 45° posto di ieri nel gigante, specialità a lui più congeniale, lo sciatore biancazzurro, seguito dall’allenatrice Nicole Valcareggi e dal capo missione Gian Luca Gatti, ha strappato un ottimo risultato nello slalom, gara molto tecnica ed impegnativa che ha fatto diverse vittime tra i 77 atleti al cancelletto di partenza.
Nella prima manche l’atleta del Titano ha fermato il cronometro a 47.63, con un distacco di 11.55 dal leader provvisorio, lo svedese Adam Hofstedt, tempo che gli è valso la 48esima posizione di manche.
Nella seconda Tamagnini è riuscito a guadagnare qualcosa, chiudendo 35° con un crono complessivo di 1.37.62, a +21.52 da Hofstedt che ha confermato l’oro al collo davanti allo svizzero Roduit e all’italiano Saracco.
Soddisfatto, soprattutto per l’esito della seconda manche, Tamagnini.
“La gara era difficile e il fondo della pista veramente duro – racconta -. Nella prima manche sono sceso un po’ insicuro, un po’ emozionato e con il pensiero di arrivare in fondo, dove in diversi prima di me erano caduti. La seconda, invece, è andata meglio. Il feeling era migliore e sono sceso con maggior sicurezza. In generale non posso che essere contento di questa esperienza, sia per come sono andate le due gare, sia per il fatto di avere rincontrato tanti amici ed avere fatto nuove conoscenze. E’ stato tutto veramente bello”.
Il presidente del Cons Gian Primo Giardi, che ha seguito attentamente le gare da San Marino, si complimenta con l’atleta “per la buona prestazione complessiva fornita da Alberto in entrambe le competizioni”.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *