Vetrano e Randisi portano «Riccardo3» a Rimini

Il loro «Riccardo3. L’avversario» è un adattamento molto libero del Riccardo III shakespeariano e gira l’Italia da anni. Sono Enzo Vetrano e Stefano Randisi, affermatissimi attori e autori che saranno in scena al teatro Galli di Rimini giovedì 30 gennaio alle 21.

Riccardo III, grande classico di Shakespeare, viene riletto in chiave contemporanea dall’autoe Francesco Nicolini che, insieme a Enzo Vetrano e Stefano Randisi, mette in scena una trasposizione “meno rassicurante”. L’ambientazione non è quella di un sala da palazzo reale quattrocentesca ma sul palcoscenico tutto è bianco e verde acido, con pareti che ricordano la stanza di un ospedale: un letto, una sedia a rotelle, un grande specchio. Forse ci troviamo all’interno di un ospedale psichiatrico o un manicomio criminale e forse stiamo per assistere a una terapia sperimentale che porterà un paziente ad affrontare gli orrori di cui si è macchiato. O forse siamo proprio dentro la sua mente abitata da incubi e fantasmi. Uno spazio algido dove tutto è fatto della stessa sostanza degli incubi: le vecchie foto, le incisioni sbiadite e le apparizioni, in cui i “forse” sono più delle certezze e governano la messa in scena, gli scambi di ruoli, le ambiguità dei personaggi.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *