Corona virus, deve prevalere lo spirito di collaborazione e coordinamento

RSM 26 febbraio 2020 – Per affrontare in modo coordinato l’emergenza corona virus, si è svolto ieri l’incontro con il Governo chiesto dalla Centrale Sindacale Unitaria; presenti i Segretari di Stato Sanità, Interni e Lavoro, le organizzazioni sindacali, le associazioni di categoria e la Protezione Civile.

Per la CSU occorre gestire la situazione con grande attenzione ed equilibrio, con l’obiettivo di tutelare al meglio la salute dei cittadini, evitando al contempo il diffondersi di uno stato di panico generalizzato.

Premesso ciò, la CSU ha voluto mettere l’accento in particolare sulle attività lavorative e produttive, che corrono il rischio di subire delle conseguenze molto pesanti per la situazione in essere ma soprattutto per il clima di allarme ingiustificato che si è creato.

Se questa situazione durerà per un periodo limitato, cosa che tutti auspichiamo, si potrà affrontare con strumenti ordinari, ma se dovesse protrarsi a lungo con eventuali fasi di sospensione dell’attività per una serie di realtà lavorative e di servizi pubblici, occorrerà prevedere interventi di sostegno al reddito per quei lavoratori e in generale per le aziende che potrebbero subire perdite molto rilevanti.

Al tavolo di confronto tra Governo, Protezione Civile e parti sociali è emersa la volontà di proseguire con questa volontà di coordinamento, per affrontare questa difficile situazione con tutti gli strumenti e le misure necessarie per salvaguardare i cittadini, e al contempo per consentire al paese di proseguire la propria vita economica e sociale. La CSU auspica che questo spirito di collaborazione prosegua anche nella gestione delle prossime fasi.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *