Libera: chiudiamo tutto, salvo i servizi essenziali

Esperiamo pieno sostegno agli operatori sanitari che in queste ore stanno lavorando alacremente per affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19.

Vogliamo sollecitare nuovamente il Governo ad intraprendere una decisione molto netta. Non bisogna essere approssimativi. La situazione all’Iss diventa di ora in ora sempre più preoccupante e la priorità numero uno è la salute.
Serve, in questo momento, per ridurre il contagio, chiudere tutto e subito, salvo i servizi essenziali.
Manteniamo aperti gli alimentari, favorendo strumenti di consegna a distanza, i servizi Pa necessari per poi lavorare, anche con l’opposizione che invece non è stata minimamente coinvolta, ad interventi per supportare l’economia.

Libera ha proposto l’istituzione del fondo straordinario di solidarietà con i contributi di pubblico e privato, il coinvolgimento immediato delle banche per la liquidità di sistema e la sospensione immediata di mutui, affitti, bollette e contributi.

In momenti eccezionali servono misure eccezionali. Noi continueremo a dare il nostro contributo, speriamo di essere ascoltati.

Articoli correlati

1 Commento

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *