Coronavirus, i contagi salgono a 136

Il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie comunica l’aggiornamento dei dati sull’infezione da nuovo coronavirus COVID-19 alla data odierna:

  • n. 136 i casi positivi, di cui 62 ricoverati all’Ospedale di San Marino (12 in Rianimazione con sintomatologia severa, 3 femmina e 9 maschi, 50 nelle degenze di isolamento predisposto con sintomi moderati, 27 maschi e 23 femmine) e 74 in isolamento a domicilio
  • n. 20 decessi (7 femmine e 13 maschi)
  • n. 4 guariti
  • n. 48 dimessi a domicilio per migliorate condizioni cliniche
  • n. 390 quarantene domiciliari sui contatti stretti compresa la rete familiare, amicale e personale sanitario (370 laici, 18 sanitari, 2 Forze dell’Ordine)
  • n. 360 quarantene terminate

Totale quarantene attivate: 754

Il Gruppo per l’emergenza, anche a nome del Segretario di Stato alla Sanità, intende esprimere sentimenti di vicinanza e di sentito cordoglio ai familiari, ai parenti e agli amici dei sei concittadini, di 60, 63, 67, 81, 84, 84 anni, che purtroppo sono venuti a mancare.

Si informa che i pazienti positivi da COVID-19 in isolamento domiciliare possono comunicare con il personale sanitario dedicato, anche per chiarimenti in merito a contatti stretti e quarantena inviando una email all’indirizzo di posta elettronica dedicato: sorveglianza.contatti@iss.sm.

Si comunica che è stato emanato il Decreto Legge n. 52/2020 “Misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza da COVID-19 (coronavirus)” e che è disponibile e consultabile sui siti istituzionali e su quello dell’ISS (www.iss.sm).

Si rinnova ai sammarinesi l’appello di osservare le semplici regole di prevenzione volte a prevenire il rischio di contagio del virus:

  • restare a casa, uscire solo per ragioni essenziali
  • lavarsi le mani in modo frequente e accurato, non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani, coprire bocca e naso se si starnutisce o si tossisce, evitare contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro, evitare luoghi affollati, disinfettare le superfici e gli oggetti di uso comune, non andare al pronto soccorso o ai Centri Salute in caso di sintomi influenzali, ma contattare il proprio medico curante o pediatra in ospedale o la guardia medica

Per chi volesse invece informazioni sulle raccolte fondi attivate, può fare riferimento alle indicazioni contenute sul sito dell’ISS oppure contattare l’Ufficio Relazioni Pubbliche inviando una mail all’indirizzo urp@iss.sm.

Si ricordano il numero dedicato alle informazioni sanitarie (0549 994001) e quelli della Protezione Civile per l’assistenza sul territorio (0549 883401 88340202)

#iorestoacasa #proteggisanmarino #unabandieraunanazione

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *