Calcio femminile: stop definitivo alla Serie B

Ora è ufficiale: il campionato di Serie B femminile, come tutti gli altri tornei dilettantistici italiani, non ripartirà. Lo ha reso noto la FIGC tramite un comunicato emesso mercoledì 20 maggio. Ciò significa che la San Marino Academy può considerare conclusa la propria stagione. Ma non sa ancora se il prossimo anno disputerà il campionato di Serie A o di Serie B: provvedimenti, quelli relativi alle promozioni e alle retrocessioni, che la Divisione Calcio Femminile della FIGC si riserva di assumere nelle prossime settimane. “Dispiace tanto che questa splendida annata si sia interrotta con la San Marino Academy proiettata verso un rush finale da protagonista nella zona alta della classifica – il commento del Direttore Sportivo biancoazzurro, Ivan Zannoni – Ma giunti a questo punto, dopo quasi tre mesi di inattività sul campo, e per la tutela della salute di tutti, penso sia stata una scelta doverosa ed inevitabile”.
Ad oggi restano alcuni dati certi: al momento della sospensione del torneo – era in corso la 16° giornata di campionato – la San Marino Academy si trovava in 3° posizione alle spalle della Lazio, che però aveva una partita in più rispetto alle Titane. L’ultima giornata in cui tutte le formazioni avevano lo stesso numero di gare disputate era la 14° e a quell’epoca la San Marino Academy occupava la seconda piazza. Dunque, era virtualmente in Serie A. Elementi, questi, che potrebbero giocare un ruolo fondamentale in sede decisionale. Ed è ciò che rientra, naturalmente, anche negli auspici dei vertici biancoazzurri. “Qualsiasi cosa verrà decisa, questa stagione rimarrà indimenticabile per le superlative prestazioni ed i grandi risultati raggiunti dalla squadra. – continua Zannoni – Gara dopo gara abbiamo acquisito sempre più consapevolezza nei nostri mezzi; dopo il trittico di vittorie a dicembre con Riozzese, Hellas Verona in Coppa Italia e Chievo Fortitudo, ho capito che potevamo lottare per qualcosa di veramente importante. Attendiamo la decisione sperando arrivi in tempi brevi, in modo tale da poter organizzare la prossima stagione calcistica nel migliore dei modi. Se come accaduto in altre nazioni europee, il criterio adottato sarà quello di prendere in esame il merito sportivo, cioè basarsi sulla media punti o sulla cristallizzazione della classifica all’ultima giornata disputata interamente da tutte le formazioni, il secondo posto della San Marino Academy è inconfutabile, motivo per cui avremmo tutti i requisiti per accedere alla massima serie”.
Parole di elogio per il cammino delle Titane (quest’anno, giova ricordarlo, matricole nel campionato cadetto) anche da parte del Responsabile del Settore Femminile della FSGC, Corrado Selva: “È stata una stagione esaltante e per certi versi al di sopra di ogni aspettativa; staff e giocatrici hanno raggiunto un livello altissimo di rendimento, frutto di un grande impegno e di una costante determinazione da parte di tutti. In questi anni la squadra è cresciuta in maniera esponenziale sia a livello tecnico che organizzativo, fino ad arrivare ad occupare il lotto delle migliori 24 squadre d’Italia, cosa che ha portato visibilità e ha rappresentato un viatico promozionale fondamentale per la crescita del calcio femminile a San Marino.”
Selva si dice d’accordo con la linea assunta dalla FIGC, auspicando che le ragazze biancoazzurre possano continuare la propria scalata grazie ai meriti acquisiti sul campo. “Dispiace non poter concludere questo campionato, perché la squadra aveva la consapevolezza e le potenzialità per conquistare sul campo la promozione in serie A. Considerata la situazione attuale, però, ritengo giusta e responsabile la decisione assunta dalla FIGC, in quanto la serie B non era in grado di garantire il rispetto del protocollo sanitario oggi indispensabile per la ripresa dell’attività. Sulla linea che adotterà la Federazione italiana riguardo alle promozioni in serie A, sono fiducioso che fra le due squadre elette ci sarà anche la San Marino Academy, perché lo meritano ragazze e staff e perché sarebbe una grande soddisfazione per tutti noi, oltre che un notevole impulso per tutto il movimento femminile sammarinese.”

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *