Truffe: anziani più colpiti, ecco il manuale di autodifesa

10 luglio 2020 – Pandemia e conseguente lockdown sembrano diventati terreno fertile per le truffe. Mentre nella vicina Italia si moltiplicano le segnalazioni alla Polizia Postale di messaggi on-line truffaldini in cui si promuovono pseudo cure per evitare il contagio del Covid 19, a San Marino l’allarme è scattato in seguito a una serie di telefonate dove gli autori, fingendosi autorità di polizia, hanno tentato in vari modi di estorcere soldi a malcapitati cittadini .

Ma sul Titano la piaga delle truffe a danno delle famiglie e soprattutto delle persone anziane è da tempo che imperversa , anche per questo la Federazione Pensionati della CDLS e l’associazione consumatori ASDICO hanno realizzato “Occhio alla truffa”, un vero e proprio manuale di autodifesa illustrato e di facile lettura.

“Attraverso questo opuscolo-spiega Armando Stacchini, segretario della Federazione Pensionati CDLS – abbiamo voluto diffondere in modo chiaro e diretto una serie di consigli utili per fare fronte ai raggiri e ai trucchi che colpiscono soprattutto gli over 65. Per metterli in guardia da chi, magari usando maniere gentili, catturano la loro fiducia per poi derubarli. Al di là del danno economico, non possiamo inoltre dimenticare le pesanti conseguenze psicologiche che le truffe possono avere sulle vittime, spesso anziani che vivono soli”.

“E’ una iniziativa mirata a proteggere chi è più esposto alle truffe – aggiunge il presidente dell’ASDICO Augusto Gatti – ma anche aiutare le forze dell’ordine a prevenire e contrastare questo fenomeno vergognoso, che in questi mesi di blocco forzato sembra in aumento. Le notizie di questi ultimi giorni ci confermano che le strade della truffa sono infinite, per questo ricordiamo ai cittadini che in questo manuale c’è un lungo elenco di regole base per non cadere nei tranelli più usati dai malintenzionati”

Il manuale “Occhio alla truffa” è consultabile sul sito della Confederazione Democratica o sulla pagina Facebook “Amici della CDLS”.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *