Riunita l’assemblea della Consulta per l’Informazione

Si è tenuta questa mattina, nella sede del Centro Sociale di Fiorentino, l’Assemblea della Consulta per l’Informazione, chiamata ad eleggere due nuovi membri del Consiglio Direttivo e, tra gli altri argomenti al centro dell’incontro, anche l’imminente visita del Presidente Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e l’istituzione di un gruppo di lavoro sul tema della privacy.
Procedendo con due votazioni per alzata e seduta, entrambe con esisto all’unanimità, sono stati eletti nel Direttivo della Consulta, Sara Bucci per la sezione giornalisti professionisti e Carlo Filippini per la sezione editori. Sostituiscono Gianmarco Morosini e Pier Paolo Villani che si erano dimessi per motivi familiari e professionali. Agli ex membri del Direttivo e ai nuovi eletti sono arrivati i ringraziamenti del presidente Roberto Chiesa e dell’assemblea.
L’assemblea ha poi affrontato il tema della tutela della privacy e del diritto di cronaca, nominando un gruppo di lavoro che dovrà elaborare le linee guida per i giornalisti in accordo con l’Autority Garante per la protezione dei dati personali con cui sono già stati svolti alcuni incontri. Del gruppo di lavoro fanno parte Giovanna Bartolucci, Franco Cavalli, Roberto Boccalatte, Antonio Fabbri e vi parteciperà come advisor il dott. Andrea Cecchetti.
Infine la visita a San Marino, giovedì prossimo, 24 settembre, del presidente dei Giornalisti italiani, Carlo Verna che sarà a San Marino e incontrerà, assieme a una delegazione della Consulta per l’Informazione, rappresentanti del governo di San Marino per sottoscrivere l’istituzione del premio internazionale di giornalismo intitolato a “Sergio Zavoli”.
“Si tratta di un premio di alto profilo – spiega il presidente della Consulta Roberto Chiesa – che vedrà la premiazione di giornalisti italiani e sammarinesi e dedicato alla memoria di un grande giornalista che ha lavorato in entrambi i Paesi”.
Confermata in conclusione di assemblea, anche la collaborazione con l’Ordine italiano per poter giungere in futuro al mutuo riconoscimento reciproco, a incominciare dalla formazione professionale su cui la Consulta e l’Ordine stanno già collaborando, anche in vista dei prossimi corsi che si terranno a San Marino nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *